martedì 7 ottobre 2014

PROVENZA, TERRA SENZA TEMPO


Trasmettere attraverso immagini e colori. Il miglior modo per esprimere, al ritorno da ogni viaggio, quelle sensazioni sottili che sarebbe più complesso tradurre in parole. La Provenza, nel sud della Francia, terra di paesaggi senza tempo, di natura rispettata, di profumi e odori intensi esaltati dal sole mediterraneo, merita di essere raccontata lasciando spazio alle luci più che alle lettere. Perchè talvolta non è necessario dilungarsi troppo nel descrivere ciò che si percepisce immediatamente, la bellezza oggettiva.   


1 - LES ALPILLES, DA SALON DE PROVENCE A DAUDET





Girando attorno alle "Piccole Alpi" la Provenza inizia a regalare i primi scorci romantici. Rocce chiare che si stagliano su paesaggi ameni, borghi arroccati e antiche vestigia care a pittori e scrittori, da Van Gogh a Daudet. Da Salon e St. Remy, le città di Nostradamus, a Les Baux, incastonata nella roccia a picco sulla valle che porta ad Arles. Fino a Fontvielle, dove i mulini e i resti di acquedotti romani si guardano da secoli.


St. Remy De Provence - Les Antiques

 

Nessun commento: