martedì 28 ottobre 2014

PROVENZA, TERRA SENZA TEMPO - 3


Trasmettere attraverso immagini e colori. Il miglior modo per esprimere, al ritorno da ogni viaggio, quelle sensazioni sottili che sarebbe più complesso tradurre in parole. La Provenza, nel sud della Fra,ncia, terra di paesaggi senza tempo, di natura rispettata, di profumi e odori intensi esaltati dal sole mediterraneo, merita di essere raccontata lasciando spazio alle luci più che alle lettere. Perchè talvolta non è necessario dilungarsi troppo nel descrivere ciò che si percepisce immediatamente, la bellezza oggettiva.


3 - ABBAZIA DI MONTMAJOUR E ARLES





L'abbazia che sorse dalle paludi sull'ultimo costone roccioso prima delle pianure e del mare, quasi un solenne commiato delle Piccole Alpi prima che la terra si spogli di ogni altura. Montmajour, dove si stabilì nel x secolo una comunità di monaci benedettini che edificò più tardi una chiesa e una cappella. Un luogo che ancora oggi emana il fascino della storia e dei secoli, la cultura di una terra. Il profilo imponente della torre e delle mura si staglia all'orizzonte, ben visibile dall'arena di Arles, diversi chilometri più a sud. Il passato romano della città alle porte della Camargue accompagna il visitatore avvolgendolo in un'atmosfera magnetica e senza tempo, in un contesto di grande rispetto per l'arte e per le bellezze che il passato ha tramandato all'oggi. Per contagiare il presente con la luce del genio.



Abbazia di Montmajour

Nessun commento: