giovedì 5 maggio 2016

FORTEZZE DELLA CULTURA, I CASTELLI DI BOLZANO




Silenziosi guardiani di città e vallate che nel corso dei secoli hanno scorto distrattamente, dall'alto di monti e colli, il fugace potere degli uomini nascere e morire. Ora questi austeri edifici, abbandonato il clangore delle armi e le grida dei soldati, divengono bastioni di storia, cultura e natura.
Castel Roncolo e Castel Firmiano dominano Bolzano rispettivamente da nord e sud-ovest, alle due estremità della conca su cui si adagia la città altoatesina dei fiumi Isarco e del Talvera. Oggi le mura visibili da lunga distanza proteggono capolavori, memoria, radici.


Castel Roncolo

Castel Roncolo conserva nelle proprie ampie sale il più importante ciclo di affreschi profani in stile gotico del Tirolo e dei Paesi di lingua tedesca. Opere ispirate ai poemi cavallereschi e ad altri soggetti non biblici, meravigliosamente preservatisi. Il visitatore può passeggiare avvolto dalla storia che gli parla sia dalle pareti lucenti di colore e popolate di figure dal realismo impressionante, sia dai camminamenti protetti da mura merlate. Autentica poesia.
All'ombra della grande "Torre bianca", simbolo di Castel Firmiano, si trova invece una delle sedi dell' MMM, il Messner Mountain Museum. Il percorso si snoda lungo tutto il perimetro dell'antica struttura, unendo quindi il fascino intrinseco del luogo con la magia delle montagne eterne e della storia dell'alpinismo. Uno splendido viaggio filosofico e religioso, oltreché storico e culturale, nella spiritualità che lega uomo e vette, cielo e terra. Un percorso romantico che stimola l'amore per la natura prima che quello per l'avventura.
Castel Roncolo e il Messner Mountain Museum di Castel Firmiano, due luoghi che sembrano appartenere a una dimensione altra, rispetto al caos e all'aridità che pervadono la quotidianità dell'uomo oggi. Fortezze di elevazione dell'anima.


Castel Firmiano


Nessun commento: